Statuto ASCOB

OpenBiclogo

ASSOCIAZIONE ITALIANA CLASSE O'PEN BIC

 

STATUTO

ART.1 COSTITUZIONE

 

L'associazione Italiana Classe O'pen BIC (ASCOB) e' costituita ai sensi degli artt. 36 e ss. cod.civ. L'ASCOB non persegue fini di lucro anche in forma indiretta e agisce nell' ambito dell' O'pen BIC Class Association (Associazione Internazionale di Classe), nonche' in osservanza delle direttive della Federazione Italiana Vela FIV per le classi promozionali e interesse federale.

 

ART.2 SEDE

 

La sede dell' Associazione è presso la Segreteria dell' Associazione. Essa puo' essere trasferita presso qualunque altra sede o città della Repubblica Italiana per decisione del Consiglio Direttivo.

 

ART.3 SCOPI

 

a) Organizzazione e lo sviluppo della Classe O'pen BIC in Italia.

 

b) Mantenimento dei rapporti con la FIV e con altre federazioni per la promozione delle regate tra' i giovani.

 

c) Divulgazione agli associati circa gli sviluppi e le regole della classe, nonché il controllo della conformità e dell' applicazione delle regole stesse.

 

ART.4 MEMBRI DELL' ASSOCIAZIONE E LORO DIRITTI

 

Possono essere soci dell' ASCOB tutti coloro i quali, sia persone fisiche residenti in Italia, sia associazioni o società veliche affiliate alla FIV, siano proprietari o comunque abbiano la disponibilità di barche O'pen BIC.

 

Le quote di associazione sono fissate di anno in anno dall' Assemblea ordinaria dell' Associazione, insieme a quelle relative al passaggio di proprietà – rilascio dei numeri velici comprensivi della targhetta ISAF.

 

ART.5 ORGAN

 

a) Assemblea dei Soci

b) Consiglio Direttivo

c) Presidente

d) Segretario

e) Delegati zonali

 

Il Consiglio Direttivo, il Presidente e il Segretario durano in circa due anni e sono rieleggibili.

 

ART.6 ASSEMBLEA DEI SOCI

 

Hanno diritto di voto in Assemblea, a condizione che siano in regola con il pagamento della quota associativa, i soci proprietari di barche munite di numero velico; i soci minorenni sono rappresentati dal genitore o chi altri esercita sugli stessi la potestà di legge. Nel caso di socio che non sia persona fisica, il diritto di voto sarà esercitato dal legale rappresentante dell' ente o da altro componente dell' organo direttivo all' uopo delegato. Il socio può farsi rappresentare in Assemblea da altro socio. A ciascun socio persona fisica possono essere conferite non piu' di due deleghe; al rappresentante di Associazione o Società Velica fino a tre deleghe di soci, persone fisiche o enti appartenenti alla stessa Zona FIV. L'Assemblea può essere ordinaria o straordinaria. E' convocata dal Segretario mediante avviso, contenente data, ora e luogo della riunione, nonche' gli argomenti all' ordine del giorno. L'avviso di convocazione deve essere inviato agli associati almeno 15 giorni prima di quello fissato per la riunione. E' valida in prima convocazione quando è presente almeno il 50% dei soci con diritto di voto, in seconda convocazione qualunque sia il numero dei soci presenti con diritto di voto. L'assemblea ordinaria si riunisce obbligatoriamente almeno una volta all' anno, ove possibile in concomitanza con eventi e/o regate che prevedano la partecipazione di imbarcazioni O'pen BIC, per i seguenti adempimenti:

 

a) eleggere il consiglio direttivo;

b) eleggere, su proposta del Segretario in carica, i delegati zonali;

c) approvare i bilanci consuntivi e preventivi;

d) determinare l'ammontare delle quote associative annuali;

e) approvare i regolamenti proposti dal Segretario e le relative modifiche;

f) nominare, se proposto, un Presidente onorario;

g) deliberare su ogni argomento di carattere generale e particolare, inserito all' ordine del giorno, a richiesta di delegati zonali o di almeno un decimo dei soci effettivi.

 

Gli organi dell' Associazione vengono rinnovati solo nel caso in cui i mandati siano scaduti secondo quanto previsto dall' ART.5 ultimo capoverso o qualora siano decaduti. L'Assemblea puo' essere convocata in sede straordinaria dal Segretario, o su richiesta di almeno un terzo dei soci, per deliberare modifiche statuarie, emendamenti alle vigenti regole di classe, lo scioglimento dell' Associazione. Le delibere relative a modifiche di statuto e regolamento di classe dovranno essere adottate con il voto favorevole di almeno il 20% dei soci con diritto di voto. Per lo scioglimento dell' associazione si applica quanto previsto dall' ART.21 c.c. Le votazioni per l'elezione degli organi sociali e quelle relative ad affari personali dei soci devono essere effettuate a scrutinio segreto.

 

ART.7 CONSIGLIO DIRETTIVO

 

L' Associazione e' retta da un Consiglio Direttivo, composto da 4 membri, compresi il Presidente e il Segretario, che ha il compito di realizzare gli scopi sociali e curare l'amministrazione ordinaria e straordinaria secondo le direttive dell' Assemblea. L'Assemblea elegge con votazioni separate il Presidente e il Segretario e quindi con, successiva votazione, i due consiglieri, tra i quali nella prima riunione del Consiglio verrà con votazione interna assegnata la carica di Tesoriere.

 

ART.8 IL PRESIDENTE

 

Egli presiede il Consiglio Direttivo, composto da 4 membri compresi il Presidente e il segretario, che ha il compito di realizzare gli scopi sociali e curare l'amministrazione ordinaria e straordinaria secondo le direttive dell' Assemblea. L'Assemblea elegge con votazioni separate il Presidente e il Segretario e quindi con, successiva votazione, i due consiglieri, tra i quali nella prima riunione del Consiglio verrà con votazione interna assegnata la carica di tesoriere.

 

ART.9 IL SEGRETARIO

 

a) ha la legale rappresentanza dell' Associazione;

 

b) esercita il potere di gestione amministrativa e sportiva dell' Associazione seguendo le direttive formulate dall' Assemblea, nonche' le inerenti disposizioni della FIV in materia;

 

c) mantiene e potenzia i contatti dell' Associazione con l'Associazione di Classe Internazionale, con la FIV e con gli altri organi ed enti sportivi Nazionali ed Internazionali;

 

d) può nominare un tecnico di classe quale suo collaboratore, il cui incarico termina unitamente al mandato del Segretario; può altresì nominare il Comitato Sportivo e il Comitato tecnico. Tutti gli incarichi conferiti dal Segretario possono essere dallo stesso motivatamente revocati;

 

e) trasmette le decisioni in merito a date, località, modalità di svolgimento delle manifestazioni nazionali e internazionali alla FIV per la relativa approvazione.

 

ART.10 I DELEGATI ZONALI

 

I delegati zonali sono eletti dall' Assemblea su proposta del Segretario in carica e devono essere scelti possibilmente tra soci che operano nelle singole sezioni FIV. Collaborano con il Segretario per l'organizzazione dell' attività promozionale e sportiva che deve essere svolta nelle zone di competenza; svolgono altresì attività consultiva per il Segretario per quanto riguarda la propria zona. Durano in carico siano al termine del mandato del Segretario.

 

ART.11 IL TESORIERE

 

La gestione dell' Associazione è controllata dal Tesoriere che dovrà accertare la regolare tenuta della contabilità sociale, redigeranno una relazione ai Bilanci annuali, potranno accettare la consistenza di cassa e l'esistenza dei valori e di titoli di proprietà sociale e potranno procedere in qualsiasi momento, anche individualmente, ad atti di ispezione e controllo.

 

ART.13 GRATUITA' DELLE CARICHE SOCIALI

 

Gli incarichi sociali non possono dar luogo ad alcun compenso e si intendono prestati a titolo gratuito.

 

ART.14

 

L'ASCOB si conforma alle norme ed alle direttive della FIV e dell' ISAF impegnandosi a sottoporre i suoi soci ai rispettivi organi giuducanti in caso di inosservanza delle stesse.

 

ART.15

 

Per quanto non espressamente previsto si applicano le norme della FIV, dell' ISAF e dell' ass. int. di Classe. Qualsiasi fattispecie non prevista dall' atto Costitutivo o dallo Statuto sarà disciplinata dall' Assemblea nel rispetto delle leggi vigenti in materia.

 

------------------------------ OMISSIS ------------------------------

ART.7 CONSIGLIO DIRETTIVO

 

L’associazione è retta da un Consiglio Direttivo, composto da 6 membri compresi il Presidente, il Segretario, che ha il compito di realizzare gli scopi sociali e curare l’amministrazione ordinaria e straordinaria secondo le direttive dell’Assemblea ed un Rappresentante del cantiere produttore (Bic Sport). L’Assemblea elegge con votazioni separate il Presidente ed il Segretario e quindi con successiva votazione i 3 consiglieri di cui 2 devono essere tecnici federali. Alla prima riunione del Consiglio, con votazione interna, verrà assegnata la carica del tesoriere.

------------------------------ OMISSIS ------------------------------